La vita: il bene più prezioso

Qual è la cosa più preziosa nell’universo?



..La vita umana.

E’ il bene più prezioso, perché è il fondamento di ogni altro bene di cui l’uomo possa godere. Se crolla questo principio crollano tutti gli altri: l’amore, la libertà, la salute, la pace, le relazioni, la fede.

La vita in quanto bene indisponibile significa concretamente due cose: che non è possibile né cederlo né rinunziarvi, ma solo esercitarlo.
Affermare questo non ha nulla a che vedere con ottuse rigidità metafisiche, come molti credono, ma viene fuori dalla chiara evidenza che è un bene né inventato né costruito da noi, quanto piuttosto scoperto e accolto.

Ma se è così allora tutti dovremmo contribuire alla promozione di questo bene.


Di fatto però questo non avviene, perché non per tutti è il bene più prezioso.
Benché nella nostra società abbiamo raggiunto traguardi impensabili nell’ambito della tecnologia e della scienza, non possiamo dire di aver raggiunto nuovi traguardi per la difesa e la tutela della vita.

Anzi oggi ci sono tre limiti gravissimi che mettono in serio pericolo la sua difesa e la sua dignità: l’aborto, il diritto al suicidio assistito ed eutanasia, la manipolazione genetica. Quest’ultima dietro il pretesto della ricerca scientifica molto spesso fa dell’uomo non il fine ma il mezzo.

Eppure tutelare e promuovere la vita umana non può essere semplicemente prerogativa di alcune persone o associazioni. Ma dovere di tutti. Dovere da assumere con responsabilità e determinazione. Stimare la vita, difenderla, curarla e promuoverla dovrebbe essere l’obiettivo di tutti credenti e non credenti.

Non vi è nulla di più è drammatico e odioso che l’insulto dato alla vita.

Non è importante pensarla tutti allo stesso modo, ma è fondamentale camminare tutti verso lo stesso obiettivo: difendere la vita.

2 commenti:

Orsobruno ha detto...

Carissima Terry,
la molteplicità degli omicidi, intendo dire anche la varietà degli omicidi, ormai è divenuta così ampia, estesa, variegata, che nessuna forza politica, in quanto tale, se ne vuole fare carico interamente. Se viene difesa la vita nascente, si abbandona chi muore di fame e di malattie banali. E viceversa.
Sono i cristiani, e tutti quelli che amano la vita, che devono animare queste gigantesche burocrazie politiche, perchè difendano tutta la vita, tutte le vite.
Un abbraccio!

terry ha detto...

Ciao Aù,
hai ragione, il nostro compito come quello di tutta la Chiesa è di servire la vita e proteggerla e allo stesso tempo puntare i riflettori lì dove viene offesa e svilita.
Perché nessuno possa dire io non sapevo, ma tutti prendano coscienza dell'importanza e del valore che essa rappresenta per tutti.
Un abbraccio

Copyright © 2008 - Il posto che cercavo..bioetica - is proudly powered by Blogger
Smashing Magazine - Design Disease - Blog and Web - Dilectio Blogger Template