Il "tele-aborto"

Sono stati scritti fiumi di parole sulla RU486, e anche io ne ho parlato abbondantemente, per cui non mi ripeto sulla pericolosità di questo farmaco per la salute della donna. Né mi ripeto sulla mia contrarietà all’aborto. Quello che mi preme sottolineare oggi è come l’umanità banalizzi sempre di più la vita. Lo so non ho certo scoperto l’acqua calda.
Ma cosa succede se negli Stati Uniti cresce il numero di medici che si avvalgono del diritto di “obiezione di coscienza” rifiutando esplicitamente di eseguire operazioni dedite all’aborto o l’interruzione della vita umana??? Dunque medici che non banalizzano la vita???
Semplice, si inventa il modo per bypassarli!!!!
Come?
Ecco spiegato l’arcano: la Planned Parenthood (ONG pro-aborto) per sopperire a tale mancanza ha deciso di usare Internet, (webcam e teleconferenze) come mezzo di somministrazione della RU486.
Qualcuno lo ha già battezzato “tele-aborto”. E come dargli torto...non c’è che dire questi “umani” ne sanno una più del diavolo!!!!
In altri casi la futura "no-mamma" è introdotta in una stanza dove il dottore appare in uno schermo (un video registrato off-line) e spiega la procedura per l’aborto. Dopo la breve teleconferenza, la RU486 è prescritta. La paziente preme un pulsante (dunque senza nessuna analisi e/o esame) sul computer, ed ecco che e apre un cassetto dove è contenuta la pillola abortiva.
Cosa importa se solo nei primi sei mesi, dopo la legalizzazione della RU486 nella primavera del 2006, la FDA aveva già registrato: 6 decessi; 9 persone in fin di vita; 232 ricoveri; 116 trasfusioni di sangue; 88 casi d’infezione!?
Qui in Italia ci stiamo incamminando sullo stesso sentiero. Ma non è mai tardi per imparare dagli errori!!!!

7 commenti:

Hayal'el ha detto...

Se da un lato è positivo che aumentino i medici che non banalizzano la vita, dall'altro ci sono le cifre che hai riportato e questa pratica oscena della teleconferenza. È proprio vero che a certa "furbizia" umana non c'è limite.

terry ha detto...

Ci si batte sulla libertà della donna, sul progresso scientifico, ma questi sono solo pretesti che portano all'arricchimento delle lobby farmaceutiche e spianano la strada alle Organizzazioni per la pianificazione delle nascite. Sono tempi difficili in cui l'umanità rischia di auto distruggersi, ma sembra che solo pochi se ne rendano conto.
Ognuno di noi può dire no a tutto quetso, attraverso le sue piccole scelte quotidane dettate dalla sua coscienza.
Un abbraccio

Orsobruno ha detto...

Un significativo numero di decessi ha portato più volte, in passato, al ritiro del farmaco, contro gli interessi della lobby farmaceutica.
Temo però che la lobby della "pianificazione" delle nascite sia molto più potente della sola lobby farmaceutica.

terry ha detto...

Ciao Au,
sono pienamente d'accordo con te.
Un abbraccio

Guido ha detto...

Semplice, si inventa il modo per bypassarli!!!!

Ma va? E cosa dovrebbero fare, ucciderli come hanno fatto alcune organizzazioni antiabortiste amaricane con alcuni medici che "banalizzavano la vita"?
A parte all'abuso dei punti esclamativi (in italiano ne basta uno, si capisce lo stesso), perché non pensi al modo con cui voi ciellini, ovunque siate al potere, cercate di "bypassare" (in italiano "aggirare", abbiamo un verbo apposito) la legge vigente riempiendo gli ospedali di obiettori, così da renderla di fatto inapplicata?

Guido ha detto...

1975: la popolazione mondiale raggiunge i 4 miliardi di individui, raddoppiando in soli 35 anni; in meno di mezzo secolo sostanzialmente il pianeta Terra si è popolato di tante persone quante se ne erano raccolte in tutti i millenni precedenti.

2010: ad oggi, la poplazione mondiale conta 6,2 miliardi di persone.

2050: secondo le previsioni gli abitanti della terra saranno più di 9 miliardi.

QUALCUNO MI SA DIRE DOVE STA L'AUTODISTRUZIONE DELL'UMANITA'?

terry ha detto...

Ciao Guido,
un pò arrabbiato eh?!
allora punto PRIMO, nel mio blog metto tutti i punti esclamativi che voglio!!!!!! Punto SECONDO non sono ciellina, punto TERZO essere obiettori è una legge chiara e sacrosanta, dunque non si aggira proprio nulla, punto QUARTO e concludo ben venga l'aumento della popolazione perché dei catastrofismi dei malthusiani non se ne può proprio più, sono smentiti in ogni dove, ma continuano a ricevere fondi per eliminare vite innocenti.
Ciao

Copyright © 2008 - Il posto che cercavo..bioetica - is proudly powered by Blogger
Smashing Magazine - Design Disease - Blog and Web - Dilectio Blogger Template